martedì 13 settembre 2016

POLLO ALLA PAPAYA


Questa idea che le ferie estive siano terminate non mi và proprio a genio. Ho solo le ferie estive (a parte qualche we lungo durante l'anno) e se anche queste siano durate quasi un mese nel posto che per vari motivi amo più al mondo, decisamente non sono bastate.

Genova è una bellissima città sia da un punto di vista storico ed architettonico che paesaggistico. Il mare.... non potrei vivere senza il mare, non credo per lo meno.. e sinceramente è un problema che non mi sono mai posta.

Ma dicevo.... le ferie sono terminate da ormai una settimana, io credo di esser tornata con le idee ancora più confuse di quando sono partita e ciò si nota anche dalle ricette che posto, dagli ingredienti che mischio, e dai piatti che sperimento... ma veniamo a questo..

Il pollo... carne che può dire nulla o avere il suo perchè. La papaya.. quel frutto che richiama vagamente la pera ma che da colore e gusto ricorda il melone; ricca di proteine, acqua, fosforo, potassio e vitamina C.

Due ingredienti delicati "energizzati" dallo zenzero, colorati dalla paprika, e spezzati dall'acidità del limone. Un piatto particolare - che sicuramente non incontra i gusti di tutti - ma a mio parere da provare senza preconcetti.


Ingredienti per 2 persone:

- 300 gr di bocconcini di pollo
- 1 Papaya
- Olio Evo q.b.
- Zenzero q.b.
- 1 cucchiaino di paprika dolce
- Sale q.b.
- 1 lino piccolo (succo)
- 2 cucchiai di farina di riso


Sbucciate la papaya, tagliatela a metà eliminando accuratamente tutti i semi interni ed affettatela o riducetela a pezzi. Infarinate i bocconcini di pollo e metteteli a cuocere per circa 10 minuti  in una padella antiaderente con un filo d'olio EVO, facendoli dorare. 

Aggiungete la papaya, due grattugiate di zenzero fresco (potete tenere la radice in freezer ed adoperarla all'evenienza), un cucchiaino di paprika dolce e sale quanto basta. Lasciate insaporire sino a cottura  quasi ultimata ed aggiungete il succo di limone un minuto prima di spegnere il fuoco.


Nota: Se non amate il gusto del limone, potete sostituirlo con latte di cocco, aggiungendolo però insieme alla paprika, lo zenzero e la papaya. Perderete un pò di acidità ma avrete un sapore più delicato.







Nessun commento: