NON SOLO RICETTE...


08 Agosto 2014


UN PO' DI FERIE ANCHE PER NOI!!



Ebbene si.. nonostante questo sia un blog nato da soli 3 mesi.. si merita già un pò di ferie. Non in paradisi tropicali ma bensì in un posto per me altrettanto paradisiaco (per affetti, per paesaggio.. e per tanti altri motivi), un posto magico, a nemmeno un'ora da Genova.. Framura.

Un posto strano Framura... un paese non paese, tante piccole frazioni arroccate sulle colline, ognuna con le sue caratteristiche, con il proprio fascino derivante da una storia comune al paese. Ognuna con la sua vista sul mare, seppur differente, e con i suoi tesori, le sue opere d'arte.

Framura... un posto scomodo.. con strade irte ed a curve, con poche spiagge e selvagge.. un piccolo porticciolo che a fotografarlo, lo inquadri quasi tutto ma, che sembra una cartolina. Framura, che grazie alla pista ciclabile, ad oggi è un passo raggiungere Bonassola e Levanto, ed anche l'opposto ma, che sempre grazie alla pista ciclabile rischia di diventare un pò troppo inflazionata.

Framura... gli amici di una vita, quelli che rivedi con enorme piacere tutte le estati, e quelli che  magari non vedi più da vent'anni ma, che grazie ad una chat su wa, ritrovi ormai sposati con due figli, e ti sembra che quei vent'anni non siano mai passati.

Framura... che la ami o la odi.. ma se hai la fortuna di amarla, ti rimane nel cuore per sempre!























e tanto... tanto altro.. :)







20 Agosto 2014


DI AMICI, DI OTTIMA CUCINA, E.. DI UNO CHEF TUTTO PER NOI (FABIO GULINO)




Un posto da sogno.. Framura, una location da sogno quale è casa di Stefano e Serena (ospiti sempre attenti e disponibili), pochi amici di regioni e nazionalità differenti.. Sonia, Fabio, Giovanna, Daniela, Gabi e Nick, tanti bambini ed un vero Chef che si presta ad improvvisare per noi... Fabio Gulino.



Aggiungeteci una "signora cucina", pentole degne di un ristorante, un barbecue altrettanto di rispetto, ed un tavolo che pare nato per tante persone.



Immaginate poi questi cibi.... salame piccante siciliano, friggitelli, cozze, fasolari, gamberi, seppie, totani, orate, spaghetti, patate, arancini alla siciliana, crème brulèe , tortini di cioccolato con cuore di fondente e pere, panna cotta al limone con coulis di fragole o sciroppo di erba luisa... il tutto saggiamente ed armoniosamente articolato dallo Chef  Fabio, ed accompagnato da ottimi vini scelti dal padrone di casa.

Lo CHEF


Descrivere la preparazione passo per passo sarebbe un pò lungo, quindi mi limito a  dirvi, che un pò tutti abbiamo messo del nostro, naturalmente su indicazione dello chef.. degli ottimi esecutori direi!!

Ma veniamo al menu....

Antipasti: salame piccante siciliano, friggitelli alla brace (specialità di Stefano), cozze alla marinara, arancini siciliani (quelli veri) preparati da Fabio, e "Parmentier" con crema a base di pomodoro, nero di seppia e seppie tagliate a listarelle.. una vera delizia per il palato e la vista. (sempre opera dello chef)

Gli arancini

la "Parmentier"

Le cozze (quasi terminate)

In attesa della pasta



Con il primo ci siamo limitati (non tutti).... spaghetti al sugo di cozze, fasolari, gamberi, seppie, totani e pomodori, con aggiunta di brodo di pesce (fatto con il pesce pescato a Framura).

Il passaggio dello spago dentro il sugo


l'ultima cottura


La pasta... 





I secondi.... orate, seppie e gamberi alla brace... ( non ci sono tutte le foto... ero troppo intenta a gustarmerli)



Discorso a parte per  i dolci.. che credevamo non bastassero... La crème brulèe di Serena, i tortini di cioccolato con cuore di fondente e pere preparati da Sonia, Giovanna e Daniela, e la panna cotta al limone con coulis di fragole, ed in alternativa sciroppo di erba luisa (preparato dalla sottoscritta).

Una cena da raccontare insomma.. sicuramente per l'alta qualità del mangiare e del bere ma, anche (e non da meno).. per l'ottima compagnia, la convivialità, e la partecipazione attiva da parte di tutti.

Un ringraziamento di cuore innanzitutto ai padroni di casa (perchè senza la loro disponibilità nulla si sarebbe potuto fare, e per l'invito ovviamente), allo Chef che ha accettato di cucinare e condividere i suoi segreti con noi, dandoci la possibilità d'interagire con lui, ed a tutti i presenti.. chi amico da una vita, chi da un pò meno, ma altrettanto carinissimi e simpaticissimi.

Insomma .. una serata fantastica dal punto di vista culinario e da tanti e tanti altri punti di vista!








2 Agosto 2015



I MIEI PRIMI FUOCHI A CASA DI BARBARA..



Se non erro la data è quella... una Domenica. E credo di ricordarla bene per due motivi... l'arrivo di Caterina a Genova due giorni prima, e l'essermi presa il Lunedi di ferie, visto che ancora lavoravo.

Prendiamola  alla lontana... 2 Agosto, Framura, festa della Madonna della Neve (che per un posto di mare suona un pò strano), processione, e fuochi artificiali che nulla hanno a che vedere con quelli di Rapallo ma, che a mio parere sono migliori solo che per la cornice... Ciamia!!

Con grande gioia Caterina ed io, come tanti altri amici, abbiamo la possibilità di goderceli da un posto d'onore, la bellissima casa di Barbara, con altrettanto spazio esterno e vista incantevole sul mare e porticciolo.

Ho declinato per anni l'invito ma, questa volta mi metto in condizione di esserci, prendendomi come già detto ferie il giorno dopo, e naturalmente non mi pento della decisione. C'è chi porta da mangiare e da bere, chi partecipa alla spesa della grigliata... salsiccia, pollo, Onion rings, fritti alla perfezione, e... l'Asado... una goduria per il palato e per la vista osservandone il taglio. E poi bruschette... polpettoni, torte salate ... e  dolci.

Ma oltre alla parte prettamente culinaria, ed all'incontro con amici che non vedevo da circa vent'anni o da uno... c'è la cornice.... e lascio alle foto ogni commento....ringraziando la Padrona di casa... Barbara.




























14 Agosto 2015



DI UN FERRAGOSTO DA RICORDARE A CASA DI STEFANO E SERENA.



Framura... un anno dopo... viste le previsioni del tempo, si festeggia Ferragosto una sera prima.


Posto stupendo, anche se è vero che o la si odia o  la si ama. Location stupenda.... padroni di casa altrettanto stupendi Serena e Stefano.

Organizzazione perfettamente riuscita.. i padroni di casa oltre al posto ci mettono un enorme barbecue, salsicce, costine... (un intero costato direi)...vino, e chi più ne ha più ne metta. Gli ospiti, portano qualcosa... chi cibo..dal salato al dolce.. chi bottiglie.

Siamo circa in 60 adulti più una trentina di bambini, che si scelgono il loro posto in giardino, ed il cibo non manca.. come d'altra parte la buona musica curata da Sabrina, che è riuscita a far ballare anche la sottoscritta (nota tappezzeria) a piedi scalzi..

Lo chef  Fabio Gulino, ci prepara quei 4 kg (da crudo) di risotto ai frutti di mare.... cotto alla perfezione... uno spettacolo, come uno spettacolo è la grigliata di Stefano, coadiuvato da Duccio e Mauro.

Mi riprometto di  fotografare ed assaggiare tutto (alla faccia della dieta), ma alla fine tra il piacevole chiacchierare, il telefono scarico, e qualche bicchiere di buon vino di troppo... fallisco parzialmente nell'impresa.

Oltre alla grigliata, il risotto e ciò che ho portato, assaggio la crema alle melanzane e le patate al curry di Eugenia, la torta di cipolle di Monica, il couscous  di Francesca, le bruschette di Barbara i dolci di Carola, Roberta e  Daniela ..tutto degno di un ristorante. Non assaggio la pasta fredda di Antonio e Co. preparata per i bambini, e tanto altro ma, a vista pare  molto buono.

Tra amici di una vita, amici recenti, conoscenti e sconosciuti...la musica e la compagnia rendono interessanti anche i lampi dietro il monte che si fanno sempre più vicini, dando alla serata quell'atmosfera in più, mentre Alessandro si presta gentilmente a riportare a casa la mia Vespa che non parte,

Le ore trascorrono piacevolmente, gli ospiti incominciano ad andare... si fanno le 3 .. e si spengono le luci su una serata bellissima, resa tale  soprattutto dai padroni di casa, che ringrazio nuovamente per l'ospitalità, la disponibilità, e la pazienza.

Mi scuso inoltre per non aver citato tutti ma... eravamo veramente tanti.


Attendo le foto scattate... non da me...








22 Settembre 2015


AARON PASSAMI L'AGLIO  CONTRIBUTOR EXPO WORLDRECIPES





19 Maggio 2016


Alle 9.00  (specifico del mattino) prendo un treno per Roma con il caro amico "Domy"  ed  1 Kg di pesto che già in stazione perde olio da tutti i pori (e se i barattoli non hanno pori.. da qualche parte perdono).Dopo quelle 6 ore ospitati da Trenitalia giungiamo per grazia divina a Genzano di Roma ove gentilmente Caterina e Federico ci vengono a recuperare. Lasciate le valige ai Casali della Parata , salutati i presenti, docciatisi e cambiatisi ci siamo diretti ad Ariccia in una delle tante Fraschette  consigliata da Bea  (Grazie Bea.. ottimo consiglio) ove ci siamo uniti a Stefano e Natasha.. Romani DOC.
Ma veniamo al dunque... la " Fraschetta" chiamasi MASTRO TITTA ... ottimo menù , ottimo servizio, tutti simpaticissimi e prezzo adeguatissimo alla cena. Quindi se Vi capita di passare da quelle parti.. tenetelo in considerazione perchè ne vale veramente la pena.

Tornati ai Casali.. beh... lode ai pomodori ripieni, alla Pinza ed al tiramisù  di Cristina  in lotta con quello di Natasha ed agli ottimi pranzi di Chef Manù che dalla Francia si trasferisce a Roma per queste occasioni.

Lode poi alla porchetta di Cioli che ho nuovamente assaporata in tutte le salse e portata a Genova sotto vuoto.  Goduria pura!!



4 Novembre 2016

Capita troppo poco spesso di vedere certe persone e quando capita per me, per come tengo alle amicizie , è come se fosse Natale.

Come fortunatamente "capita " ogni anno Arianna non ha mancato all'appuntamento fisso , molto carino...si potrebbe definire un rituale apprezzato e voluto.

Ma veniamo al menù...

- Polpette di merluzzo e patate  da intingere in panna acida e/o salsina di acciughe
- Risotto ortica e gamberi
 - Filetto di salmone cotto al forno  farcito con funghi, pistacchi e porri.

Una serata piacevole trascorsa con una persona di grande cultura, disponibile al confronto e dolcissima. Una serata trascorsa tra amiche.. un occasione che capita una vota all'anno ma sicuramente attesa ed apprezzata da parte mia. :)



18 Dicembre 2016 

SI AVVICINA IL NATALE... MEGLIO POCHI MA BUONI


Ad una settimana dal Natale, tutti noi abbiamo da giostrarci cene con colleghi, amici piuttosto che conoscenti. Io non ho colleghi... pochi amici selezionati e tanti conoscenti con i quali (senza offesa) non organizzo cene prenatalizie. In questo caso voglio soffermarmi sugli amici selezionati che sfortunatamente non riesci sempre a metter d'accordo per varie motivazioni; chi ad una settimana dal Natale è impegnato, chi non abita a Genova e trova giustamente difficoltà a partecipare. I miei amici (quelli veri) derivano tutti dalla mia infanzia "Framurese", persone che conosco da 30-35 anni, che adoro alla follia e per le quali mi farei in 4, 6, 12... Poi ci sono quelle persone che hai l'opportunità di conoscere grazie alle "stranezze della vita" magari tramite un gioco di ruolo. Persone con le quali - in molto o poco tempo- stringi dei legami fatti di telefonate, di scherzi, di discussioni ma sopratutto di condivisione. Ciò e quello che voglio raccontare in questo post... una tranquilla cena pre natalizia in 3 (più il padrone di casa che non sono io ma Aaron), una tranquilla cena pre natalizia in cui Sarah ed io abbiamo cucinato per 12 mettendoci passione ma credo sopratutto cuore.

Arrivano Sarah e Domy  e l'unico "maschio" (a parte Aaron ) viene subito mandato a comprare i beveraggi, 4 bottiglie di Ortrugo ed una di "asinello" (tipico aperitivo tutto Genovese). Sarah sfodera un'insalata russa da rosticceria ed un tronchetto di Natale da competizione con  migliori pasticcerie Genovesi ( il che la dice lunga). Dopo mezz'ora Domy torna con il carburante e gentilmente porta il "nipotino" a far la pln plin... Sarah ed io mettiamo la bottiglia dell'asinello in una glacette senza nemmeno attendere che si raffreddi... due bicchieri e vai... inizia la serata.

Torna Domy.. la cucina, il calduccio dei caloriferi e del forno acceso... la bottiglia di asinello inizia a scender di livello mentre Sarah sbuccia le uova di quaglia ( che poi posizionerà sui lati del cappon magro sfidando la forza di gravità) ed io vado di gamberi e frutti di mare (sempre come guarnizione). Dopo 2 ore riusciamo a sederci a tavola sfoderando una cena studiata dove la presentazione nè fa sicuramente da padrona solo che è per 12...
Insalata russa (di Sarah), profiteroles salati, cappon magro, salmone farcito in gabbia di porri, tronchetto di Natale (di Sarah) ed ortrugo. Il piccolo Aaron attore della serata. Una serata bella... con la B maiuscola.. trascorsa tra risate, complicità e convivialità.... una serata in pochi... ma buoni.. un ottimo preludio al Natale.



Nessun commento: