sabato 29 novembre 2014

LASAGNE CHAMPIGNONS E SALSICCIA


Ingredienti per 6 persone:



- 600 gr di funghi champignons
- 5 gr di funghi secchi
- 300 gr di pasta di salsiccia (o l'equivalente di luganega)
- 1 confezione di lasagne sfogliavelo Giovanni Rana
- 1 spicchio d'aglio
- 200 gr di mozzarella
- Parmigiano/Pecorino
- Burro
- Sale q.b.
- Pepe q.b.

Per la finta Besciamella:

- 500 ml di latte
- 50 gr. fi farina
- Noce moscata q.b.
- Sale q.b.
- Parmigiano/Pecorino (facoltativo)




Pulite gli champignons, eliminando la parte terrosa del gambo, strofinateli leggermente con della carta da cucina, e tagliateli a fettine. 





fate ammorbidire i funghi secchi in abbondante acqua tiepida, strizzateli e riduceteli a pezzetti.



Mettete una noce di burro ed uno spicchio d'aglio a rosolare in una padella antiaderente, aggiungete gli champignons ed i funghi secchi, e lasciateli cuocere sino a che non avranno dato tutta l'acqua. 



In un'altra padella antiaderente mettete a cuocere (poco) la pasta di salsiccia, cercando di sminuzzarla il più possibile con una forchetta. Aggiungete poi la salsiccia ai funghi, e lasciate insaporire sul fuoco per qualche minuto. tagliate la mozzarella a fettine.





Preparate la finta besciamella: versate il latte in un pentolino antiaderente (va bene anche il classico bricco) e fatelo scaldare a fiamma bassa, senza che inizi a bollire. Raggiunta la temperatura, inserire la farina setacciata ed iniziare a mescolare con una frusta a mano. Quando inizia a rapprendersi, regolate di sale, spolverizzate con la noce moscata ed a piacimento con un pò di parmigiano. Lasciate la salsa piuttosto liquida ma, se vedete che è addensata troppo, aggiungete un goccio di latte mescolando.



Coprite il fondo di una teglia con uno strato sottile di finta besciamella, e ponetevi sopra le lasagne. Aggiungete nuovamente la finta besciamella, l'insieme di salsiccia e champignons, e qualche pezzetto di mozzarella.












Continuate gli strati sino ad esaurimento degli ingredienti. Terminate con uno strato di lasagne e finta besciamella sulla quale cospargerete il parmigiano/pecorino e qualche fiocchetto di burro.

Infornate a 180° per 15 minuti.






mercoledì 19 novembre 2014

VITELLO CON PATATE E ROSMARINO


Sinceramente non so dirvi se questa ricetta appartiene alla cucina Ligure o, semplicemente alla tradizione famigliare, ricordo che la faceva sempre una delle mie nonne (quella alla quale piaceva cucinare)... e che non la mangio da una vita.

Ingredienti per 3 persone:



- 250 gr di spezzatino di vitello
- 2 grosse patate
- 2 rametti di rosmarino
- Brodo di carne
- 2 spicchio d'aglio
- 1/2 bicchiere di vino bianco secco
- 1 noce di burro
- Sale q.b.
- Pepe q.b. 



Preparate il brodo; sbucciate la patate, lavatele, asciugatele, e tagliatele a pezzi della stessa dimensione dello spezzatino. Tritate il rosmarino con uno spicchio d'aglio e mettetelo da parte.




Fate scaldare il burro ed uno spicchio d'aglio schiacciato in una pentola antiaderente, senza fargli prendere colore. Aggiungete lo spezzatino alzando leggermente la fiamma. Quando la carne risulterà ben rosolata, sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare.







Abbassate la fiamma, coprite con il brodo, e fate cuocere per 30 minuti con il coperchio, versando ancora un pò di brodo se vi sembra che tenda ad asciugare troppo.




Trascorso questo tempo, aggiungete le patate a pezzi ed il trito di aglio e prezzemolo.



Lasciate finire di cuocere e servite caldo.








sabato 15 novembre 2014

I MIEI PRIMI CUPCAKES CON CREMA DI MASCARPONE E......


Non sono un'amante dei dolci ma.. credo fosse d'obbligo provare a preparare almeno una volta  i cupcakes, seppur molto semplici. Poi chissà, con il passare del tempo, mi butterò su cose un pò più laboriose e carine.

Ingredienti per circa 12/14 cupcakes:


- 3 uova
- 200 gr di farina "00"
- 100 gr di fecola di patate
- 240 gr di zucchero
- 200 gr di olio di semi
- 1 bustina di lievito per dolci
- 1 bustina di vanillina

Per la crema al mascarpone:

- 300 gr di mascarpone freddo
- 200 gr di latte condensato zuccherato
- colorante alimentare


Preriscaldate il forno a 170°.

In una ciotola mischiate la farina, la fecola, la vanillina e il lievito; in un altro contenitore capiente montate le uova e lo zucchero con le fruste.







Unite le farine setacciate poco alla volta continuando a mescolare, e successivamente l'olio a filo.





Inserite i pirottini di carta nella teglia da muffins o cupcakes, ( oppure utilizzate gli stampini) e riempiteli con l'aiuto di un cucchiaio o di una sac à poche sino a 2/3, poi infornateli per circa 20 min.




Nel frattempo preparate la crema al mascarpone: in una ciotola sbattete il mascarpone con le fruste, sino a farlo diventare bello consistente, ed unite pian piano il latte condensato zuccherato, continuando a mescolare.





Se volete dare un pò di colore ai vostri cupcakes, dividete la crema in varie coppette, aggiungete un pò di colorante alimentare (se in polvere una puntina di cucchiaino), e mescolate delicatamente dal basso verso l'alto.








Quando la crema è pronta, mettetela in frigo in modo che non smonti. Sfornate i cupcakes, toglieteli dalla teglia, lasciateli raffreddare.




Una volta raffreddati, riempite una sac à poche con la crema (o alternativamente con le varie creme colorate) e guarnite, aggiungendo altre guarnizioni a vostro piacimento. (io ho utilizzato dei cuoricini di cioccolato).








Devo prendere un pò di confidenza con la sac à poche... ma il risultato non era male.....


sabato 8 novembre 2014

LA RIBOLLITA


"Fiorentin mangia fagioli
lecca piatti e romaioli
e per farla più pulita
poi si lecca anche le dita.... "



Lo confesso... non amo particolarmente la frutta (se non in qualche caso particolare) quanto invece impazzisco per le verdure di stagione crude o cotte in tutti i modi possibili, e visto la pioggia che qui non pare dar tregua, è da un pò che mi popongo di preparare la ribollita. Come tutte le ricette della tradizione regionale, c'è chi aggiunge e chi toglie ma, la base della ricetta rimane sempre la stessa, ed io l'adoro, anche se ogni volta ne preparo per un reggimento... ottima scusa per invitare ospiti a cena.

"La Ribollita è un piatto che deriva dalla tipica zuppa di pane raffermo e verdure che si prepara tradizionalmente in alcune zone della Toscana, in particolare nella Piana di Pisa, nella zona di Firenze ed Arezzo. È un tipico piatto "povero" di origine contadina, il cui nome deriva dal fatto che un tempo le contadine ne cucinavano una gran quantità (soprattutto il venerdì, essendo piatto magro) e quindi veniva "ribollito" in padella nei giorni successivi, da qui che prende il nome di ribollita, perché la vera zuppa si riscalda due volte, altrimenti sarebbe una banalissima zuppa di pane e verdure" [cit. Wikipedia]

Ingredienti per "4 persone:


- 1 carota
- 1 cipolla
- 1 gambo di sedano
- 1 porro
- 250 gr. di cavolo verza
- 250 gr di cavolo nero
- 100 gr. di bietole
- 250 gr di fagioli cannellini secchi (da mettere a bagno il giorno prima)
- 1 patata
- 2 zucchini (facoltativi)
- 10 pomodorini + passata pomodoro (o 100 gr. di pomodori pelati)
- 1 rametto di timo
- 150 gr. di pane toscano raffermo
- Olio extravergine d'oliva
- Sale e Pepe q.b.



Come prima cosa, il giorno prima, mettete i fagioli in abbondante acqua. Iniziate quindi la preparazione lessando i cannellini a fuoco lento, in modo che cuociano senza rompersi, scolateli tenendo da parte l'acqua di cottura.

Lavate, ed eliminate le coste del cavolo nero e delle bietole, sbucciate le patate, e tagliate verza, patate, cavolo, bietole e zucchine grossolanamente. Mondate la carota, il sedano, la cipolla ed il porro, tritandoli grossolanamente; tagliate i pomodorini in due.








In una pentola di coccio dai bordi piuttosto alti, fate soffriggere la cipolla con un pò d'olio, aggiungete i pomodorini tagliati a metà e fate appassire per circa 5 minuti.





Incorporate il sedano e la carota, lasciando cuocere per altri 10 minuti a pentola coperta.




Inserite quindi le patate a pezzetti, e quando inizieranno ad ammorbidirsi, unite la verza, il cavolo nero, e le bietole. Quando le verdure inizieranno a ridursi, unite la metà dei fagioli,qualche mestolo di acqua di cottura degli stessi, ed il rametto di timo,regolando di sale. A questo punto aggiungete anche gli zucchini (io ho utilizzato quelli surgelati freschi da me).











Mescolate e lasciate cuocere coperto a fuoco basso. Quando le verdure saranno ben stufate, aggiungete un pò di salsa di pomodoro (o i pelati se non avete utilizzato i pomodorini) e lasciate nuovamente cuocere. Verso fine cottura, aggiungete il passato di fagioli.





Affettate il pane raffermo, facendolo poi tostare su di una padella antiaderente, o in forno, o nel tostapane. Tagliatelo a pezzi, disponetelo sul fondo di un altro tegame di coccio, versatevi sopra parte della zuppa con il suo brodo, ridistribuite un altro strato di pane, poi di zuppa, ed irrorate con l'olio.








Lasciate riposare per  una o due ore, in modo che il pane s'inzuppi a dovere, poi mettete il tegame sul fuoco basso in modo che non si attacchi, e mescolate delicatamente il tutto, aggiungendo nel caso altre verdure con il loro brodo.

Servite in piatti o scodelle di coccio, aggiungendo un pò d'olio ed una spolverata di pepe.