lunedì 29 settembre 2014

"TOCCO DE FUNZI" (SUGO DI FUNGHI ALLA GENOVESE)


Il "Tocco de funzi" è il sugo di funghi rosso, cioè quello in cui trova spazio anche il pomodoro. Ci si può condire qualunque tipo di pasta fresca.. dai ravioli, alle tagliatelle, passando per le lasagne.


Ingredienti:


- 300 gr di funghi porcini
- 400 gr di pomodori (o una scatola di pelati)
- 2 spicchi d'aglio
- Olio extravergine d'oliva
- 1 rametto di rosmarino
- Sale q.b.
- Pepe bianco q.b.
- 1 bicchiere di vino bianco secco




Fate sbollentare i pomodori per qualche minuto, scolateli, lasciateli intiepidire, spellateli ed eliminate i semi; tagliateli a pezzi.



Pulite i funghi delicatamente con uno straccetto per togliere tutta la terra; tagliate le cappelle a fette non troppo sottili, e tritate grossolanamente i gambi.






Sbucciate gli spicchi d'aglio, schiacciateli, e metteteli ad imbiondire in una casseruola di coccio; unite i prima i gambi tritati, poi le cappelle tagliate a fette, e lasciate cuocere a fuoco basso per alcuni minuti. Aggiungete il rosmarino tritato, sfumate tutto con il vino bianco e lasciate evaporare.


Unite i pomodori (o la scatola di pelati), regolate di sale e pepe, e fate cuocere a fiamma bassa, semicoperto per circa 20/25 minuti mescolando di tanto in tanto in modo che non si attacchi al fondo. Aggiungete un pò d'acqua se necessario.


Il sugo non utilizzato, potrà essere tranquillamente surgelato.




venerdì 26 settembre 2014

TORTA DI ZUCCA LIGURE (ALLA SESTRESE)


Ingredienti per circa 6 persone

Per la sfoglia:

- 300 gr. di farina
- 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
- Acqua tiepida q.b.
- Un pizzico di sale

Per il ripieno:

- 1 kg di zucca (trombetta o mantovana)
- 2 uova intere + 1 tuorlo
- 1 piccola cipolla
- 20 gr. di funghi secchi
- 1 noce di burro
- Parmigiano reggiano q.b.
- sale e pepe q.b.



Su una spianatoia, versate la farina a fontana, allargatela nel centro, versatevi l'olio ed iniziate ad impastare versando l'acqua tiepida poco per volta, sino ad ottenere un impasto sodo ma, morbido. Formate un panetto, e lasciatelo riposare sotto un canovaccio per circa un'ora.



Nel frattempo, tagliate la zucca in due, svuotatela dei semi e dei filamenti, sbucciatela (sembra facile a dirlo...) e tagliatela a pezzi.




Portate ad ebollizione una pentola d'acqua, salatela, aggiungete i pezzi di zucca e lasciateli lessare per circa 10 minuti. Scolate la zucca con un mestolo bucato, lasciatela raffreddare, riponetela dentro un canovaccio e spremetela sino a che non rilasci tutta l'acqua; (metodo della nonna) infine, tritatela se ce n'è ancora bisogno.

Mettete i funghi secchi in acqua tiepida, lasciateli ammorbidire, strizzateli e poi tritateli; sbucciate e tritate anche la cipolla.

In una padella antiaderente fate soffriggere la cipolla con il burro e quando è appassita unite la zucca e successivamente i funghi. Lasciate asciugare senza che attacchi, spegnete il fuoco e fate raffreddare.

In una terrina capiente mischiate la zucca raffreddata, le uova, il parmigiano reggiano grattugiato, e regolate di sale e pepe. Coprite e passate alla stesura della pasta.


Dividete il panetto di pasta in sette pezzi, ed iniziate a stenderli creando sette sfoglie sottilissime.

Mettete la prima sfoglia in una teglia piuttosto alta, in modo che fuoriesca un pò dal bordo, spennellatela con olio extravergine d'oliva, poi adagiateci sopra la seconda, spennellatela, e cosi via sino alla quarta che non andrà spennellata con l'olio.



Riempite con il ripieno di zucca, coprite con un altro strato di pasta, spennellate con l'olio, e cosi via sino al terzo strato di sfoglia che in questo caso andrà spennellato.




Avvolgete la pasta che esce dalla teglia all'interno, formando una sorta di "cordolo"; bucherellate la superficie della torta con una forchetta, e mettete a cuocere nel forno preriscaldato a 180° per circa 45/60 min.




Una volta sfornata, lasciate intiepidire e servite.






Potete tranquillamente sostituire le sette sfoglie con una unica, di circa il diametro doppio della sfoglia. Foderate la teglia, con la pasta, poggiatevi il ripieno all'interno, e poi portate la pasta che avanza verso il centro della teglia, in modo da ricoprire tutto il ripieno.

martedì 23 settembre 2014

QUINOA "SVUOTA FRIGO"


Ma cos'è la quinoa, ad oggi tanto di moda?

"La quinoa   è una pianta erbacea annuale proveniente dal Sud America, della famiglia delle Chenopodiaceae, come gli spinaci o la barbabietola.
I semi di questa pianta, sottoposti a macinazione, forniscono una farina contenente prevalentemente amido, il che consente a questa pianta di essere classificata merceologicamente a pieno titolo come cereale nonostante non appartenga alla famiglia botanica delle graminacee o poacee. Si distingue da altri cereali per l'alto contenuto proteico e per la totale assenza di glutine. "
"E' un alimento particolarmente dotato di proprietà nutritive. Contiene fibre e minerali, come fosforo,magnesioferro e zinco. È anche un'ottima fonte di proteine vegetali, poiché contiene tutti gli amminoacidi essenziali, e in proporzioni bilanciate. Contiene inoltre grassi in prevalenza insaturi. [cit. Wikipedia]

Detto ciò... ed avendo poco tempo per sperimentare, nasce la quinoa "svuota frigo" (voi potete tranquillamente variare le verdure in base a ciò che offre il vostro frigo).

Ingredienti per 2 persone:

- 120 gr di quinoa
- 1 peperone 
- 2 zucchini piccoli
- 10 pomodori datterini
- 1 cipolla di tropea
- 1 cetriolo 
- 1 gambo di sedano
- 1 mela 
- il succo di 1 limone
- Qualche foglia di menta
- sale q.b.
- Pepe ( facoltativo)
- Olio d'oliva



Mettete la quinoa in una tazza e calcolate il doppio di volume di acqua (es. 1/2 tazza di quinoa, 1 tazza d'acqua). 
Riempite una pentola con l'acqua necessaria, portatela a bollore, ed aggiungete i semi di quinoa.
Sbucciate il cetriolo (con un pela patate), riducetelo a fettine, e cospargetelo di sale grosso, in modo che rilasci l'acqua che a volte tende ad essere amara. Lavate le verdure, tagliate il peperone e gli zucchini a cubetti, la cipolla ed il sedano a fette sottili, i pomodori in quattro.  Sbucciate e tagliate la mela, e versateci sopra un pò di succo di limone, affinché non annerisca.
Scolate la quinoa, e lasciatela raffreddare. 


Versate tutti gli ingredienti in una terrina capiente, aggiungete il succo del limone, l'olio e la menta tritata o spezzettata. Mischiate il tutto, regolate di sale, eventualmente di pepe appena macinato... e servite.




domenica 21 settembre 2014

BUSIATI CON CREMA DI BASILICO, PESCE SPADA E BOTTARGA


Ingredienti 4 persone:

- 400 gr. di Busiati (o similari)
- 1 mazzo di basilico
- 1 fetta di pesce spada
- Mandorle spellate
- Bottarga in polvere
- 1 spicchio d'aglio
- Olio d'oliva
- Sale

Come prima cosa preparate la crema, composta semplicemente da basilico, olio e sale.  Spuntate il basilico, lavate le foglie, ed asciugatele accuratamente. Mettetele nel mortaio o nel mixer (in questo caso ricordatevi di di deporre un po' prima le lame nel freezer), insieme all'olio ed al sale, sino ad ottenere una crema piuttosto fine.. Pestate o tritate le mandorle.






Mettete sul fuoco una pentola d'acqua, ed a bollore, buttate la pasta che dovrà cuocere per circa 10/15 minuti (se confezionata, seguite i tempi di cottura consigliati).

Nel frattempo, tagliate la fetta di pesce spada a dadini piuttosto piccoli, mettete una padella con un cucchiaio d'olio sul fuoco, insieme ad uno spicchio d'aglio schiacciato (che poi eliminerete), e fate saltare velocemente il pesce spada regolando di sale. Spegnete il fuoco, e lasciate al caldo coprendo con un coperchio. Scolate la pasta.





In una terrina (che utilizzerete per servire) versate un po' di crema al basilico (allungata nel caso con un cucchiaino di acqua di cottura della pasta), unite i busiati e mescolate. Aggiungete poi il pesce spada a dadini, le mandorle tritate, e la bottarga. Amalgamate il tutto aggiungendo ancora della crema al basilico se necessario.






venerdì 19 settembre 2014

TORTA DI MELE CON CREMA ALLA CANNELLA


Ingredienti per la torta di mele:

- 3 mele
- 200 gr di zucchero
- 3 uova
- 300 gr di farina
- 70 gr burro
- 1 limone
- 1 bustina di lievito per dolci
- 1 bicchiere e 1/2 di latte

Ingredienti per la salsa alla cannella:

- 125 gr di latte
- 1 uovo
- 1 presa di farina
- 60 gr di zucchero
- 1 cucchiao di cannella in polvere



Lavate ed asciugate il limone, grattugiate la scorza e spremete il succo.



Lavate le mele, sbucciatele, eliminate il torsolo, tagliatele a spicchi, ed irroratele con il succo di limone affinché non anneriscano.



Montate gli albumi a neve ferma, e riponete in frigo.



In una terrina capiente sbattete i tuorli delle uova con lo zucchero, unite poi il burro ammorbidito continuando a girare, ed il latte. Incorporate poi la farina mischiata con il lievito, la scorsa del limone, e successivamente gli albumi montati a neve, mescolando dal basso verso l'alto.




Quando l'impasto sarà ben amalgamato unite parte delle mele continuando a mescolare.




Preriscaldate il forno a 180°, imburrate ed infarinate una tortiera a cerniera, riempitela con il composto, livellate il tutto, ed appoggiate gli altri spicchi di mela a raggiera. Cospargete con qualche fiocchetto di burro, ed infornate per circa 40 minuti.



Ora preparate la salsa alla cannella:

fate scaldare il latte sul fuoco (senza farlo bollire), sbattete le uova con lo zucchero ed inseritele nel latte mescolando. Unite una presa di farina, e fatea cuocere a fiamma bassa continuando a mescolare. Quando la crema avrà raggiunto la consistenza desiderata (deve restare piuttosto fluida ma, non liquida), spegnete il fuoco, ed aggiungete la cannella in polvere continuando a rimescolare.





Quando la torta di mele è raffreddata, porzionatela, accompagnando ogni fetta con una cucchiaiata di salsa alla cannella.

giovedì 18 settembre 2014

POLPETTE DI ORZO E MELANZANE AL FORNO


Ingredienti per circa 20 polpette medie:


- 120 gr di orzo
- 1 melanzana rotonda
- 1 uovo (o 1 patata bollita)
- Pecorino
- 1spicchio d'aglio
- sale q.b.
- Pepe q.b.


Lavate la melanzana, eliminate la pelle, tagliatela a dadini, salatela e mettetela in uno scola pasta con un peso sopra, per circa un'ora, in modo che perda l'acqua di vegetazione. Trascorso questo tempo, fatela bollire sino a che non diventi morbida, scolatela, e lasciatela raffreddare.



Portate ad ebollizione una pentola d'acqua salata, aggiungete l'orzo e lasciatelo cuocere per circa 20 min. Poi scolatelo e fatelo raffreddare.



Tritate grossolanamente le melanzane, mettetele in una terrina, ed aggiungete l'orzo, l'uovo (o la patata bollita schiacciata) la menta sminuzzata, lo spicchio d'aglio tritato, ed aggiustate di sale e pepe. Impastate il tutto, e se il composto vi sembra troppo morbido, aggiungete un pò di pan grattato.




Con le mani, formate delle polpette grandi a vostro piacimento, e passatele nel pan grattato. Preriscaldate il forno a 180°, disponete le polpette in una teglia leggermente oleata (in alternativa potete utilizzare la carta forno), ed infornate per 20/30 min.



Ed ora date spazio alla vostra creatività...

Io le ho servite
- come antipasto ( o finger food) su degli stecchi da spiedini, intervallati con fette sottili di melanzane grigliate e foglie di menta.





- Come secondo piatto, con pomodoro appena fatto sbollentare, spellato, privato dei semi, tagliato finemente, e condito con sale (pepe a piacimento) ed un giro di olio crudo. Un ciuffetto di menta come guarnizione. O perchè no... una bella insalata.




Insomma... dalla ricetta base potete inventarvi mille condimenti... e mille modi per presentarle.